Chat with us, powered by LiveChat

Esperienza con microcurrent e Luxxamed

This post is also available in: deDeutsch (Tedesco) enEnglish (Inglese) itItaliano

Esperienza con microcurrent e Luxxamed

“Ho avuto il primo contatto con la micro terapia corrente nel 1994. Le specifiche tecniche dei dispositivi erano banali rispetto alla tecnologia disponibile oggi. Ma ancora impressionante in termini di risultati della terapia. Con la tecnologia dei dispositivi “HD” ora disponibile è possibile una terapia molto mirata, tracciabile e controllabile dalla documentazione di ciascuna sessione terapeutica. Regolando il metabolismo delle strutture cellulari disfunzionali, malate e ferite, si realizza un effetto ‘guarigione’. Le possibilità di applicazione sono quasi illimitate. La modalità di funzionamento con la micro terapia corrente può essere integrata praticamente in qualsiasi altro manuale o altro concetto di terapia. Per me, imbattibile e indispensabile nella mia vita terapeutica. Sicuramente vale la pena menzionare la terapia con nanofotoni disponibile. Facile da usare e altamente efficace. Di solito li uso in combinazione con l’applicazione micro-corrente. Questo potenzia ulteriormente la loro modalità di azione. Le lunghezze d’onda della luce qui usate hanno ancora più accesso diretto alle cellule del corpo. Perché: la catena respiratoria nelle cellule, la sintesi di ATP è modulata tramite onde luminose. Questa è una spiegazione per l’alta efficacia di questa terapia. Microstrom plus nanofotoni sono strumenti indispensabili per il mio lavoro quotidiano. I pazienti ne traggono sempre beneficio. Se questo non viene raggiunto, ci sono in realtà solo due possibili spiegazioni: io come terapeuta ho trascurato qualcosa o giudicato male, o c’è un difetto del dispositivo. Quest’ultimo non mi è mai successo con i dispositivi Luxxamed, il primo – molto raro. “


Matthias Rother, fisioterapista; 10,2017